Correre a digiuno fa dimagrire?

Benefici dell’attività fisica di mattina, a stomaco vuoto.

Se avete del tempo a disposizione la mattina, sarebbe meglio sfruttarlo il meglio possibile. Non è difficile, bastano una ventina di minuti, o al massimo poco più di mezz’oretta.

Se già andate in palestra, correte, o anche solo camminate, con questo metodo sfrutterete queste attività al 100% ottenendo un radicale aumento della loro efficacia.

Dunque partirò parlandovi di come questo metodo faccia perdere il grasso in eccesso (senza perdere muscolo se fate palestra):

è molto semplice; quando ci si esercita a digiuno (appena svegli è il miglior momento), il corpo, non avendo fonte di energia disponibile, tende ad intaccare i grassi in eccesso usandoli come energia per l’attività.

Il tempo di intaccamento dei grassi dipende ovviamente dall’attività fisica. Con la corsa si inizia dopo circa 12 minuti, quindi mezz’ora di corsa a stomaco vuoto è più efficace. Camminando invece ci si metterà di più; dunque si dovrà aumentare il tempo di attività.

Ricordare tuttavia che andando avanti il corpo si abituerà a certi ritmi, quindi il tempo x dovrà essere man mano aumentato.

Se fate palestra ancora meglio. Infatti lo sforzo muscolare richiesto per sollevare pesi intacca i grassi in modo molto efficace. E se vi dicono che facendo palestra a stomaco vuoto perderete del muscolo ricordatevi che il corpo non è così stupido. Se c’è a disposizione un fonte di grasso da bruciare, il corpo non andrà mai ad intaccare il muscolo, anzi lo preserverà. Basta ricordare che un allenamento non deve durare 4 ore. Un buon allenamento richiede poco più di venti minuti. Non è questione di quanto tempo si sta in palestra, ma dell’intensità che si mette nel tempo usato.

palestra

Ora la questione cosa mangiare prima di un’attività fisica è risolta, ovvero niente, 0 calorie.

Arriva la questione del cosa mangiare dopo.

Innazitutto vorrei fare una piccola precisazione, tuttavia molto utile; ed è il tempo che va dall’attività fisica al pasto. Se volete la massima efficacia di questo metodo, dovrete aspettare almeno un’ora o se avete pazienza anche 2 prima di rifucillarvi (personalmente me la prendo comoda e vado fino a 4 ore). Se sollevate pesi o in ogni caso fate palestra, ricordatevi che dopo che i muscoli vengono stressati, nel corpo viene rilasciato l’ormone della crescita, il quale è importantissimo per il massimo sfruttamento dell’allenamento. Prendendo subito proteine o mangiando, interrompete innanzitutto l’intaccamento dei grassi e soprattutto la liberazione degli svariati ormoni rilasciati dal corpo, che massimizzano la crescita muscolare e il fattore bruciagrassi.

In ogni caso lasciate passera almeno un’oretta prima del pasto, poi con il tempo ci si abituerà. Basta dell’acqua e se proprio avete fame provate a bere un caffè, che servirà ad abbassare l’appetito.

Fatta questa precisazione, il cosa mangiare dopo è abbastanza ovvio; l’unica eccezione è che, senza esagerare, è permessa una maggiore percentuale di carboidrati, poiché andrete a riempire la riserva di glicogeno usata per l’allenamento. Questo discorso vale soprattutto per coloro che fanno palestra, dove i carboidrati serviranno anche, insieme alle proteine a ai grassi, alla riformazione del tessuto muscolare.

Nel prossimo articolo approfondirò di più il discorso degli allenamenti e del digiuno intermittente.